sabato 12 maggio 2012

Quando davvero l' età non conta...

Alphonse Allais una volta scrisse: "Mi è impossibile dirvi la mia età: cambia tutti i giorni." Nulla di più logico e ragionevole. Sicuramente Alphonse sarebbe rimasto affascinato, come sono rimasta io, davanti al sorriso, ormai invecchiato, di una signora che ho conosciuto qualche anno fa ma che è rimasta fotografata nella mia mente e , credo, per sempre, nei miei ricordi. Questa settimana ecco la fotografia che desidero condividere:
Era un mercoledì e, come di consueto, eravamo partiti molto presto dalla nostra base di Palacaguina, un piccolo villaggio nel nord del Nicaragua dove abbiamo vissuto per un anno che ha cambiato per sempre la nostra vita. Palacaguina è circondata da montagne tropicali nelle quali vivono comunità sperdute e dimenticate da tutto il mondo. Ogni mercoledi cercavamo, nell' apparente inabitato territorio, comunità diverse. Non era facile raggiungerle. Spesso dovevamo guadare fiumi, attraversare ponti sospesi o  scalare rocce per ore. Ne valeva la pena. Durante queste faticose, stancanti ma meravigliose giornate, abbiamo conosciuto persone che si commuovevano al nostro arrivo, che condividevano tutto e che apprezzavano davvero il nostro aiuto ricordandoci il vero significato di ciò a cui abbiamo deciso di dedicare la nostra vita. Quel mercoledì per me è stato speciale. Abbiamo viaggiato per ore in condizioni  molto difficili, ma al nostro arrivo abbiamo presto dimenticato le fatiche trascorrendo la giornata con le meravigliose persone locali.
Non ricordo il suo nome ma ricordo il suono piacevole e contagioso della sua risata. Rideva con tutto il corpo alla mia, qui in Nicaruagua non inopportuna, domanda:" quanti anni ha?". Dopo averci trascinati in questa risata indimenticabile, la mia nuova amica ci ha spiegato che proprio non se lo ricordava ma che sicuramente gli anni erano molti... come poteva avere tenuto il conto così a lungo, ormai aveva perso il filo! Ricordava la sua vita ma non da quanto tempo la stava vivendo. Spesso si dice che l' età non conta, ma quel giorno ho veramente capito, per la prima volta, il significato profondo di questo "luogo comune".
Ci ascoltava, annuiva mentre continuava a mangiare il suo umile pranzo. Era contenta della nostra visita e ci osservava. Dai suoi occhi capivo che ci considerava strani, così diversi dalle persone della sua comunità isolata nella quale aveva trascorso i suoi lunghi ma imprecisati anni. Nelle comunità i nostri nuovi amici spesso ci chiedono di non dimenticarci di loro e io devo mantenere questa promessa, una promessa che credo di fare ogni giorno soprattutto a me stessa. Lei e le sua allegre risate sicuramente non le dimenticherò!

Oggi ho ricevuto un premio carinissimo da una blogger che apprezzo molto:


Ecco le semplici regole:
1) Linkare il log dal quale lo si ha ricevuto: Cafè noir chic di Audrey
2) Premiare altri 10 blog... e questo richiede un po' più di tempo!
















31 commenti:

  1. Buongiorno, Diana...bello quello che hai scritto. Grazie per renderci partecipi di queste tue esperienze con i tuoi post meravigliosi. Un abbraccio affettuosissimo...e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Audrey a te per volerli leggere! Buon fine settimana anche a te! Un abbraccio!

      Elimina
  2. Che carina!!!! Ha fatto ridere anche me pur non sentendo la sua coinvolgente risata!!!! Che bello!!!! Un bacio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era davvero fortissima! Peccato che nella fotografia non si possa sentire la risata! Un abbraccio, a dopo

      Elimina
  3. bello, bello, bello leggere le tue parole. spaccati di vita che non posso conopscere ma che mi affascina leggere da te. grazie e buon fine settimana!Mariella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariella! Ti abbraccio e buon fine settimana anche a te!

      Elimina
  4. Fai proprio bene a raccontarci queste meravigliose storie di vita e di condivisione, spesso noi 'privilegiati' abbiamo meno da dire e dare. Magari me li dimentico anche io i miei anni, che dici?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando una persona è sensibile ha sempre molto da dare. Dici che dobbiamo provare a dimenticare gli anni....? Forse ancora no...

      Elimina
  5. Quanto può sembrare strano tutto questo, ma in fondo è la logica della vita stessa, va vissuta e basta! Non si invecchia col tempo ma è solo il tempo che passa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai davvero ragione! E' la logico della vita. forse pesiamo troppo al tempo che passa mentre dovremmo goderci di più come sta passando! Buona notte e un abbraccio

      Elimina
  6. grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!
    chemmeraviglia sentirsi dire "your blog is great!"..
    appena riesco faccio un post... spero!
    un bacione, grazie ancora e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla! Buona domenica anche a te!

      Elimina
  7. mi piace molto quello che scrivi.. e anche la tua descrizione è interessante.. continuerò a leggere i tuoi post per scoprire ancora tante cose del Nicaragua. a presto =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta nel mio piccolo universo! Ti aspetto, a presto

      Elimina
  8. Grazie mille per il premio.
    Questo è un post che adoro in particolare, la saggezza si scopre nei semplici che per primi con il loro esempio ci insegnano che la vita è preziosa, e che se la trascorriamo in modo produttivo non sarà trascorsa invano.
    Grazie per averci reso partecipi di questo angolo di mondo.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per averlo voluto "guardare". Ti abbraccio. A presto carissima!

      Elimina
  9. che personaggio la donna della foto. rimango ammirata da ciò che fai.
    grazie per il premio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero di cuore... non merito tante lodi... anche se fanno sempre piacere! :)
      Il premio te lo meriti perchè il yuo blog è molto carino! Un abbraccio e a presto!

      Elimina
  10. .....grazie di questo premio......mi piace tantissimo!!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao Diana, che bella questa anziana signora, e con la tua descrizione sembra proprio di sentire la sua risatra. Ciao, un abbraccio Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Questa anziana signora era davvero originale. E nella sua semplicità mi ha dato una lezione! Un abbraccio!

      Elimina
  12. Sia la foto che il racconto suscitano forti emozioni!!! Complimenti cara, sei una splendida persona!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ... sono senza parole per tutti questi complimenti... non credi di meritarne così tanti! Ti abbraccio

      Elimina
  13. La foto e il racconto sono meravigliosi!
    Grazie anche per il premio. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mafalda, grazie di cuore! Un abbraccio!

      Elimina
  14. anche in nome dei miei "colleghi" bloggers ti ringrazio per questo premio!e anche per questa splendida immagine di vita..un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla carissima! Sono contenta che ti sia piaciuta questa immagine! Un abbraccio!

      Elimina
  15. come ogni volta che vengo da te rimango affascinata dai tuoi racconti pieni di tenerezza e che mostrano quanto tu sia attenta alle sfumature anche piccolissime della vita e della splendida umanità che hai la fortuna di incontrare.. so che queste persone non le potrai mai dimenticare...e il ricordo è ciò che rende veramente speciale la nostra esperienza su questa terra... ti abbraccio e ti ringrazio per il bel premio.....
    l'incipit del tuo post sembra azzeccatissimo per il mio compleanno....non so dire la mia età... :-*
    a presto
    dolce Diana

    Pippi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per queste belle parole. Credo che siano proprio le sfumature che rendano la vita accattivante e piacevole per questo cerco di godermele più che posso! Ti abbraccio. Quando passi da me sono sempre molto contenta!

      Elimina
  16. Grazie di cuore del premio Diana! Dovrò aspettare a postarlo perché non ho ancora i dieci blog da premiare! Un abbraccio!!

    RispondiElimina