domenica 25 dicembre 2011

Un po' di me...

Sono cresciuta in un piccolo borgo del nord Italia, dove il pungente gelido invernale tenta da sempre di raffreddare i pensieri e le abitudini di chi, come me, li ha trascorso molti anni.
Ho sempre fantasticato di lasciare quel luogo, sognando il mio futuro e disegnandolo lontano da li. Gli anni sono passati e molti dei miei desideri si sono avverati. Alle porte dei trent' anni, vivo lontano, molto lontano da quel piccolo borgo, a migliaia di chilometri di distanza ma continua ad essere dentro di me e, a volte, proprio quelle abitudini, quei pensieri e quelle persone, che forse tanto fredde poi non erano, mi regalano un sorriso.
Amo la mia vita. Con il mio carissimo marito, nonché amico e compagno di avventure, sono volontaria in Nicaragua ormai da alcuni anni. E' ciò che ho sempre desiderato e, più passa il tempo, più capisco il perché. A volte, durante le torride giornate tropicali, essere lontani da casa non è semplice ma, quando mi sento giù, penso alle cose che piacciono a me e rinnovo le mie forze.  Quando ero piccola, proprio durante quelle pungenti domeniche invernali, amavo guardare un vecchio musical e non ho mai dimenticato le parole di una delle sue celebri melodie: " se son triste, infelice e non so il perché... penso alle cose che amo di più e torna il seren per me!" No si tratta di cose grandiose, strabilianti od eclatanti ma di semplici ricordi, profumi, suoni e colori come le sciarpe di lana, i maglioni felpati, un fazzoletto che sa di bucato, le torte di mele ed i biscotti croccanti.
Di queste semplici cose che piacciono a me desidero parlare, ma anche di aneddoti vivaci e allegri nonché di racconti di vita vera vissuta qui, in questo paese inginocchiato e rassegnato alla povertà ma che mi regala ogni giorno un' emozione.

13 commenti:

  1. Ecco il supermarito!! Mi piacerebbe precisare che per essere un supermarito bisogna avere vicino una moglie ancora più super, per fortuna io ce l'ho. Grazie per raccontarti è sempre bello leggerti.

    RispondiElimina
  2. complimenti a tutti e 2, il tuo super marito dice una cosa verissima :, si dà il meglio se se accanto si hanno le persone giuste, e voi siete fortunati ... grande Cuore, questo mi piace :)
    vi auguro di avere sempre e per sempre questa grande complicità :)

    RispondiElimina
  3. Mi piace come scrivi!!! I miei complimenti e tanti cari auguri! Grazie della visita, un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Filly: benvenuta nel mio blog e grazie per le cose carine che mi hai scritto. A presto

    Lady Boheme: che bello che sei passata! sono una tua fan! ti ringrazio di cuore per i tuoi complimenti e ti aspetto di nuovo.

    RispondiElimina
  5. Eccomi :)
    Con piacere ti seguo!

    RispondiElimina
  6. Ciao! approdata per caso su questo blog, non vedo l'ora di leggere nuovi post:) nel frattempo ti inserisco nei nuovi blog da seguire :)

    a presto

    RispondiElimina
  7. Jackie: é un onore che tu sia passata! benvenuta!

    RispondiElimina
  8. le cose semplici........... giusto! come i canestrelli, sì proprio quelli che hanno quel profumo così coinvolgente che non puoi trattenerti dal chiudere gli occhi e iniziare proprio da lì dal profumo ad assaporarli. Quando ero piccolina nel mio cortile abitava una vecchina che si chiamava Margherita (per tutti Tin da Margheritin) una volta ogni tanto cucinava nel camino i fatidici canestrelli, quel profumo riempiva tutto il cortile e anche il cortile vicino. Noi bimbi accorrevamo tutti seduti sul meretti della casa della "Tin" sperando che lei uscisse e ci ofrisse un canestrello a cascuno. Che gioia quando usciva con la cesta fumante di canestrelli! Sì, che gioia! aaahhhhhhh la Tin e i suoi canestrelli e il suo bellissimo sorriso senza denti! E' un angolino del tuo paese Diana.....

    RispondiElimina
  9. Ciao Diana, complimenti per il tuo blog, so nice!!! Ti aggiungo anch'io sulla lista dei blog che seguo. Ricorda che... vogliamo al più presto un articolo su tutte le fantasmagoriche sorprese di anniversario che hai fatto a tuo marito!!! :)
    Un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  10. Ciao! quanto tempo! sai che quando leggo quello che scrivi vi immagino sul divano che mi raccontate le vostre avventure, riescono sempre a lasciarmi incantata...non vedo l'ora di leggere il resto della vostra bellissima storia...aspetto le novità e mando un abbraccio grande alla super coppia! =) vi voglio bene

    RispondiElimina
  11. ah, tanto per la cronaca: The sound of music è il mio musical preferito!! anche io lo so a memoria (in italiano, ma ho il dvd in lingua e prima o poi canterò fluentemente "The lonely goatherd" :)))

    RispondiElimina
  12. ci sono anch'io ;-) gracias x haberme dado tu blog y curiosar en sus paginas...me encanta como escribes y describes tus emociones y lo q te sucede en Nicaragua y recordando tu vida en Italia, te extraño mucho y aunque si estamos distantes almenos x la red nos tenemos informadas..un bacione e saluta tanto ad Andrea, qui ci mancate :-(

    RispondiElimina