martedì 12 giugno 2012

Wedding Tea Party per il "Mariage Contest" di Oui


Eduardo Galeano una volta scrisse: " Ricordare: dal latino re-cordis, ripassare dalle parti del cuore". Credo di non aver mai letto definizione più bella e suggestiva per tale verbo. Spesso si discorre sull' effetto che abbia in noi il ricordare. C'è chi dice faccia male, c' è chi dice possa impedire di vivere il presente, c'è chi non riesce a smettere di farlo. Io credo che, solo in giusta misura, possa aiutare a non dimenticare chi siamo.
Oggi, grazie al bellissimo blog di Arianna, sono " ripassata da una parte del cuore" che amo, legata agli anni della mia adolescenza.
Come molte ragazze, fin da piccola immaginavo il mio matrimonio: guardando i visi di chi mi circondava e mi chiedevo se conoscessi già il mio futuro marito, sognavo il mio vestito, la mia acconciatura ed il mio bouquet. Con il passare degli anni questa immaginazione si fece sempre più viva ed iniziai a riempire l' enorme secondo cassetto del mio lunghissimo comodino color albicocca con riviste di abiti da sposa, di scelta di locations, addobbi, cibi, viaggi di nozze e tutto ciò che mi potesse aiutare a immaginare il matrimonio dei miei sogni. Amavo organizzare nella mia mente il giorno che sarebbe stato il più importante della  mia vita. Sceglievo temi originali e provavo ad organizzare diversi matrimoni tematici. Mi divertivo tantissimo e sognavo. Sono una romantica, certo, ma non ho la testa tra le nuvole. Il giorno delle mie nozze, però, mi faceva viaggiare lontano con la fantasia.Ogni anno avevo nuove idee sul mio matrimonio e, molto spesso, mamma e zia mi ascoltavano e cercavano di assecondare le mie immaginazioni escogitando, in modo molto più pratico di me, come le avrebbero potute realizzare in futuro, mentre le mie cugine più piccole mi guardavano con, credo troppa, ammirazione. Eravamo una squadra di wedding planner pronta all' azione.
Quando capii che la persona giusta era arrivata e ci chiedemmo di sposarci ( si, proprio così, ci chiedemmo) avevo vent' anni. Il mio cassetto era ricolmo di anni di ricerche: fotografie, disegni ed annotazioni. Il mio vestito era stampato sulla pagina di una rivista che avevo conservato ormai da anni. Era meraviglioso ed era il MIO, non poteva che essere quello, era stato disegnato per me.
Si è sempre costretti a fare degli aggiustamenti ai propri desideri, questo si, ma abbiamo avuto il matrimonio che desideravamo: il nostro. Lavorammo tantissimo, tutti insieme, manualmente e teoricamente. Ci stancammo molto ma ripensare al risultato mi emoziona ancora oggi.Nella mia nuova casa non avevo più quel lungo cassetto albicocca ma portai con me tutti quegli anni di ricerche, che spesso risultano utili a parenti ed amiche, e li sistemai in un grande baule . Ora, dopo dieci anni, continuo a non poter fare a meno di immaginare matrimoni e cerco informazioni, fotografie ed idee che mi facciano ancora sognare.
Se dovessi organizzare il mio matrimonio ora, lo farei senza dubbio all' insegna del Té, si un Wedding Tea Party, alle cinque del pomeriggio. Credo sia una proposta molto elegante e, se si ha una bella squadra di parenti ed amici, anche una scelta economica.

idee centri tavola e diversi tipi di té
Cllicate per vedere in grande i diversi tipi di té
 L' ideale sarebbe scegliere un bel, ma non eccessivamente ampio, giardino da addobbare romanticamente con i colori che caratterizzeranno tutto il ricevimento. Ordinerei i più diversi tipi di te da rivendite on line preferibilmente dall' Inghilterra. Chiederei a mamme, zie e nonne di amiche i servizi da te più eleganti e particolari e oggetti vintage come antiche radio, sveglie, orologi, telefoni e bei libri da utilizzare come centri tavola e decorazioni.

Tazze da tè di mamme, nonne e zie

Per quanto riguarda il cibo vorrei venissero preparati tantissimi tipi di stuzzichini salati e moltissimi dolci, la maggior parte dei quali vorrei che fossero monoporzione; non dovrebbero assolutamente mancare i cupcakes, vista la mia conosciuta cupcakes mania, dalle tinte pastello.


Mi piacerebbe che, durante l' ora del tè, gli invitati potessero rilassarsi al suono di arpe e violini. Per trovare i musicisti sarebbe sufficiente chiedere a giovani studenti di conservatorio che sono smepre molto felici di allenarsi ad esibirsi davanti ad altri. Più ci penso, più amo questa idea, credo che sarebbe un matrimonio indimenticabile.

Con queste idee e queste fotografie, trovate nel meraviglioso blog Wedding Wonderland che vi consiglio di andare a visitare perchè è davvero bellissimo, partecipo al primo contest della carissima blogger Arianna di Oui, andate a trovare anche lei perchè è formidabile ed io amo i suoi blog!

14 commenti:

  1. ......io ho tutto pronto nella mia testa per il giorno del mio matrimonio....anche il vestito dello sposo..... l'unico tassello mancante.... lo sposo..... beh, chi ben comincia è a metà dell'opera no?..... un bacio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che hai tutto pronto... lo sposo deve assolutmente essere quello giustissimo altrimenti nulla ha senso. Un abbraccio!

      Elimina
  2. cara, sono troppo in là con gli anni per amare queste cose e, sicuramente, troppo "essenziale" . Ma se mia figlia, che ora ha solo 10 anni, volesse sposarsi seguendo questo stile, la seguirei volentieri!
    Un saluto, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata! Un salutone anche a te!

      Elimina
  3. Quattro anni fa, prima di sposarmi, mia mamma mi inviò un disegno che avevo fatto a 12 anni; raffigurava il mio vestito da sposa ed era indirizzato a mia mamma: "Mamma, questo è il vestito che vorrei quando mi sposo. Conservalo per me". I gusti nel frattempo erano cambiati ma quel disegno per me è come una reliquia! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow che meraviglia, conservalo per sempre! E quando vengo in Italia me lo dovrai far vedere! Ti abbraccio forte forte

      Elimina
  4. Cara, è un'idea semplicemente deliziosa!
    Ed è per queste tue dolci idee e per il tuo splendido modo di scriverne che c'è una sorpresina per te sul mio blog!

    S
    http://serendipitycatwalk.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. Ehi piccolina, sei sempre originale e frizzi frizzi frizzi come le bollicine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie... mi piace che frizzo frizzo frizzo....

      Elimina
  6. Ciao Diana, scusa questo ritardo nel farmi viva ma non sono in perfetta forma...bellissimo blog, molto tenero e delicato. Che bello immaginarti piccolina prima e ragazzina poi che organizzi in tutti i particolari il tuo matrimonio! Bellissime foto. Ciao, a presto.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace che tu non sia in forma, spero ti riprenderai al più presto. Ti abbraccio forte

      Elimina
  7. Che magnifica ispirazione!

    http://thestyleattitude.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie , sono felice che ti piaccia!

      Elimina